Collezioni e fondi

Oltre al nucleo originale costituito dalla collezione Balestra, la fondazione ha arricchito negli anni il proprio patrimonio artistico con opere e collezioni giunte grazie alle attività della stessa e alla generosità di alcuni amici e famigliari di Tito.

Le nuove acquisizioni contano circa nevocento pezzi fra sculture, dipinti, disegni e incisioni di autori quali: Assadour, Enrico Accatino, Tito Balestra, Enrico Baj, Amerigo Bartoli, Antonio Battistini, Arnaldo Battistoni, Remo Brindisi, Romolo Calciati, Felice Casorati, Leonardo Castellani, Arnoldo Ciarrocchi, Tano Citeroni, Enotrio, Pericle Fazzini, Ilario Fioravanti, Lino Gentili, Franco Gentilini, Giulio Giulianelli, Aldo Gobbi, Giampiero Guerri, Pietro Guida, Tom Lyons, Mauro Masi, Fausto Melotti, Giovanni Sesto Menghi, Elio Morri, Giordano Perrelli, Walter Piacesi, Franco Poli, Domeni Rea, Nino Ricci, Giorgio Amelio Roccamonte, Lalla Romano, Raimondo Rossi, Manlio Sarra, Angelo Savelli, Flaminia Siciliano, Leonardo Sinisgalli, Piergiorgio Spallacci, Alberto Sughi, Nino Tirinnanzi, Antonio Vangelli, Renzo Vespignani, Tono Zancanato.

 

Fondi e Donazioni principali:

  • Donazione Tano Citeroni 1992
  • Fondo Giorgio Amelio Roccamonte
  • Donazioni Giuseppe Appella, Tano Citeroni, Gino Montesanto
  • Fondo Leonardo Castellani
  • Fondo Incisioni Ilario Fioravanti
  • Donazione Tano Citeroni 2002
  • Donazione Piergiorgio Spallacci
  • Donazione Nino Ricci